La cultura dell’Autonomia della Comunità veneta decisiva anche per salvare aziende e posti di lavoro

*di Simonetta Rubinato

La chiusura fino al 3 maggio di molte attività economiche (penso in particolare alle costruzioni e al manifatturiero più esposto ai contraccolpi delle mancate esportazioni) sta mettendo a rischio la ripartenza di tante imprese del territorio, artigiane e Pmi, con il rischio di conseguenze drammatiche sull’occupazione. Per questo ho rilanciato l’allarme in questo servizio del Tg di Antennatre: bisogna consentire la riapertura delle aziende del territorio che si assumono la responsabilità di garantire adeguate misure di sicurezza per i lavoratori. Il Veneto ha già dimostrato la propria resilienza nel salvare vite umane con le eccellenze della ricerca universitaria e il suo sistema socio-sanitario diffuso, oltre che con la responsabilità dimostrata dai cittadini nel rispettare le restrizioni. Ora la cultura dell’Autonomia e della Sussidiarietà della Comunità veneta possono essere la risorsa decisiva, che il Presidente Zaia ha il compito di valorizzare concretamente, anche per salvare aziende e posti di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dieci − quattro =